alberi

Gli alberi, i più costanti e vari compagni dell’uomo

Anche i librai hanno le loro preferenze e noi della Libreria Volante già da un po’ di tempo ci siamo appassionati a una casa editrice che ha sede a Milano ma con uno sguardo che parte da oltralpe (l’editore Patrick Le Noël è francese) e che pubblica libri bellissimi. Nel contenuto e nella forma.

L’Ippocampo Edizioni è specializzata in libri illustrati, capaci di suscitare interesse e curiosità (ma anche un più concreto e immediato desiderio di avere quel tale libro perché “troppo bello”) in lettori molto diverse: nel loro catalogo si possono trovare volumi sul metodo Montessori, albi che stimolano la creatività nei più piccoli, cataloghi d’arte e moda che diventano essi stessi oggetti di design…
Ma non vi vogliamo svelare altro sulla filosofia che sta dietro al lavoro di questa casa editrice perché potrete scoprirlo da Patrick stesso, che venerdì 30 novembre, dalle 21, ci racconterà la storia de L’Ippocampo attraverso i dieci libri che meglio la rappresentano.
Quello di cui vi voglio parlare oggi è un testo uscito da poco intitolato Il giro del mondo in 80 alberi, di Jonathan Drori e meravigliosamente illustrato da Lucille Clerc.
Jonathan Drori è un ingegnere inglese cresciuto nei pressi dei Kew Gardens, i giardini botanici reali alle porte di Londra. I suoi genitori gli hanno trasmesso la passione per la natura e in particolare per le piante. “Uno dei miei primi ricordi – dice nella godibilissima introduzione – riguarda uno spettacolare cedro del Libano, vicino a casa nostra. Una mattina d’inverno lo trovammo morto, con il tronco spaccato e i rami sparsi tutto intorno. Fu allora che, per la prima volta, vidi mio padre piangere. Pensai a quell’imponente, massiccio, meraviglioso albero centenario, che mi era sempre parso invincibile e che invece non lo era, e a mio padre, al quale avevo sempre attribuito il benevolo controllo di ogni cosa, e che invece non lo aveva affatto.”
Già da queste poche righe si coglie la natura personalissima ed emotiva che sta dietro a questo catalogo botanico, corredato di informazioni tecniche e storiche che rendono la lettura davvero completa e appassionante.

Il viaggio intorno al mondo parte da casa, dall’Inghilterra, e attraversa ogni continente passando di albero in albero: scopriamo così che Venezia fu costruita su tronchi di Ontano, il cui legno non marcisce se mantenuto sott’acqua e produce anche il miglior carbone per realizzare la polvere da sparo. O che l’abete rosso, il classico albero di Natale, viene utilizzato per costruire violini dal momento che il suo legno ha un ottimo effetto come cassa di risonanza. E che dire dell’albero di Argan, a noi noto per soprattutto per gli utilizzi cosmetici, sui cui rami si arrampicano capre, mangiandone quasi tutti i frutti? C’è da perdersi nelle storie di questi 80 esemplari e nelle delicatissime illustrazioni che le accompagnano.
Dunque immergiamoci nella natura, per conoscerla meglio e per capire quanto ci sia necessaria e quando sia importante mantenerla viva.

Il giro del mondo in 80 alberi, Jonathan Drori, illustrazioni di Lucille Clerc, L’Ippocampo Edizioni, pp. 224, euro 19,90.
ISBN 9788867223749

vuoi prenotare subito questo libro?

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto (inserisci il titolo del libro che vuoi ordinare)

Il tuo messaggio

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2015 la Libreria Volante
Top
Seguici: